Le lavorazioni di aprile in giardino

Aprile è il mese centrale della primavera e le piante sono in pieno sviluppo vegetativo.

Le cose da fare in questo mese sono tante…

Prato

  • Aumentate la frequenza degli sfalci a seconda del ritmo di crescita delle piante.
  • Effettuate un arieggiamento e una trasemina nelle zone degradate che non sembrano riprendersi da sole.
  • Rastrellate l’eventuale muschio dalle zone ombreggiate e seminarci un miscuglio di specie da ombra.
  • Controllate lo sviluppo delle piante spontanee.

Orto

  • Seminate e mettete a dimora di piantine: in questo mese cominciano le semine di spinaci, biete, cavolo, broccoli, cavolfiore, insalate e insalatine di ogni tipo.
  • In semenzaio potete cominciare a seminare fagioli, melanzane, peperoni e zucchine.
  • Verificate e nel caso rinnovate la pacciamatura dell’orto.
  • Sistemate i tutori di piselli e fagioli rampicanti prima che le piante siano troppo ingombranti per lavorare comodamente.

Arbusti ornamentali

  • Rimuovete le foglie accartocciate dei bulbi.
  • Dividete i cespi delle piante perenni se non lo avete già fatto il mese scorso.
  • Posizionate i tutori e i sostegni per i rampicanti.
  • Se non lo avete fatto a marzo, concimate gli arbusti con un po’ di compost o di stallatico maturo.
  • Rinnovate la pacciamatura nelle aiuole e sotto le siepi per controllare lo sviluppo delle piante infestanti.
  • Prelevate le talee delle perenni e metterle a radicare in vasetti in ambiente caldo-umido.
  • Allestite le aiuole di stagionali con le prime fioriture estive.
  • Potate alberi ed arbusti a fioritura precoce dopo che avranno ultimato la fioritura.
  • Eliminate i polloni da rose, arbusti e alberi.

 
Piante in vaso

  • Cominciate una leggera concimazione liquida o, se non lo avete già fatto, distribuite del concime granulare a lenta cessione.
  • Seminate in vaso le piante rustiche.
     

    Interventi generali

  • Controllate tutori e legacci, la nuova vegetazione pesa e deve essere tutto ben solido.
  • Controllate regolarmente lo stato della pacciamatura per mantenere sotto controllo lo sviluppo delle infestanti spontanee.
  • Verificate la presenza di afidi e altri parassiti.
  • Se non lo avete fatto a marzo, controllate il corretto funzionamento dell’impianto di irrigazione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.