Impianto di irrigazione con olle: antico, ecologico e ad altissima efficienza

L’impianto irriguo con olle può essere considerato come l’antenato dell’irrigazione automatica moderna.

Di fatto si tratta di una subirrigazione automatica: l’acqua viene messa in contenitori di terracotta interrati vicino alle piante. Ovviamente l’imboccatura del contenitore rimane fuori terra per consentirne il rabbocco.

Per la sua porosità la terracotta fa passare molto lentamente l’acqua al terreno, creando un gradiente idraulico al quale le piante sono molto sensibili. In questo modo le piante sviluppano velocemente un apparato radicale assorbente che circonda completamente il contenitore interrato.

Molto presto i bordi del contenitore vengono ricoperti completamente dalle radici delle piante vicine, che di fatto assorbono l’acqua direttamente dalla terracotta e non più dal terreno adiacente ad essa. Ciò fa sì che le piante prelevino dal contenitore esattamente il quantitativo di acqua che necessita loro.

Si tratta di un tipo di impianto antichissimo: già i Romani usavano interrare speciali anfore nei giardini. Oggi è un tipo di impianto ancora in uso in molti paesi poveri e in via di sviluppo, sebbene anche nel ricco, ed inquinato, occidente si ricomincia ad utilizzarlo perchè è ad altissimo valore ecologico.

Se i contenitori sono protetti da un’eccessiva evaporazione dell’acqua attraverso la bocca in superficie, l’efficienza irrigua è massima e lo spreco d’acqua è praticamente nullo. Nessun impianto moderno, anche il più sofisticato, può competere con le olle in quanto ad efficienza irrigua.

L’automazione completa di un impianto ad olle è ottenibile rendendo automatico il rimpimento dei contenitori interrati. E proprio la difficoltà di ciò, unito alla fragilità dei contenitori, rappresenta uno dei maggiori limiti di questa tipologia d’impianto irriguo.

Il funzionamento di un’olla è molto semplice: attraverso le sue pareti in terracotta il recipiente cede esattamente l’acqua che le piante assorbono.

Tanti modi diversi di essere un’olla

Un’olla è un contenitore di terracotta non smaltata. La sua forma ideale è piuttosto larga con un collo e un’imboccatura stretta.

Ma qualsiasi forma abbia il contenitore, purchè sia di terracotta il suo lavoro lo farà. Nell’immagine si vede come possa benissimo essere autocostruita unendo col silicone due vasi (si intravede questo tipo sulla sinistra della foto). Oppure può essere realizzata unendo, sempre con silicone, un vaso ed un sottovaso (nell’immagine la parte superiore del vaso è stata impermeabilizzata con uno smalto bianco).

Oppure può essere comprata bella e fatta, come quella a destra nella foto.

Contatti

328 19 44 633

info@romagiardini.it

Piazza Oderico da Pordenone, Roma

Contattaci e costruiremo insieme il giardino dei tuoi sogni

Contattaci ai recapiti qui affianco o compila il modulo di contatto e ti richiameremo noi.

Fisseremo un appuntamento per un sopralluogo e poi ti faremo avere una proposta e un’offerta per la realizzazione del tuo spazio verde. Tutto gratuitamente!

Share This