Concimazione primaverile

Verso la fine dell’inverno o all’inizio della primavera è bene cominciare a pensare alla ripresa vegetativa delle piante del nostro giardino.

Per aiutare le piante a formare un apparato fogliare sano e abbondante può essere utile procedere a una concimazione primaverile.

Ma come concimare?

Ci sono molte possibilità per “aiutare” le piante del nostro giardino: dal letame al concime liquido ad altissima velocità di assimilazione, dal compost al concime granulare a lenta cessione.

L’importate è la moderazione, ricordando sempre che è meglio un po’ poco che troppo. specie con la chimica nell’ambiente!

Se in piena terra l’eccesso è pericoloso, in vaso può essere ancora più deleterio, quindi nei vasi solo compost o un po’ di letame.

La soluzione principe per le piante arbustive e gli alberi è cercare di innalzare la quantità di sostanza organica nel suolo mediante l’apporto di compost di qualità, mentre per il prato una buona soluzione può essere rappresentata dai concimi granulari a lenta cessione.

E ricordate sempre che le piante grasse e la maggior parte delle aromatiche mediterranee non amano i concimi né i suoli troppo fertili; se concimate rischiano solo scompensi nutritivi e conseguenti fitopatie di vario tipo.

stallatico pellettato
Letame in pellet: un’ottima soluzione per le piante in vaso

 

Lascia un commento