Endoterapia su alberi e palme

L’endoterapia per la difesa dei pini di Roma dalla minaccia della cocciniglia tartaruga (Toumeyella parvicornis)

La Toumeyella parvicornis è una cocciniglia di origine americana che è arrivata in Italia, per la precisione nella zona di Napoli, nel 2014.

Dopo aver creato gravi problemi alle popolazioni di pino domestico (Pinus pinea) nell’areale campano, progressivamente si è spostata nel basso Lazio ed è esplosa nella primavera 2020 arrivando ad investire pesantemente i pini della Capitale.

In questo 2021 è partita in sordina, perché limitata nella primavera da ritorni di freddo e forti precipitazioni, ma poi a partire dalla metà di giugno è tornata a fare pesanti danni sui pini capitolini.

Si tratta di un’emergenza fitopatologica molto rilevante per la quale, complice la generale situazione indotta dal Covid 19, poco o nulla si è fatto.

L’unica procedura efficace di contrasto alla Toumeyella sono i trattamenti endoterapici, eventualmente associati a lavaggi ad alta pressione in chioma.

La lotta alla Toumeyella è divenuta obbligatoria, sia per i privati che per il pubblico, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 21 luglio 2021 del Decreto di lotta obbligatoria.

Noi di Roma Giardini ci siamo mossi non appena possibile e abbiamo, mediante il nostro staff tecnico, eseguito, ed eseguiamo, trattamenti endoterapici e lavaggi in chioma su molti pini capitolini.

I risultati sono molto buoni (prossimi al 100% delle piante trattate) e la stragrande maggioranza delle piante trattate ha superato l’attacco fermando la produzione di melata, inequivocabile indicatore della presenza dell’insetto sul pino.

Trattamento endoterapico su pino domestico (Pinus pinea) radicato all’interno del Parco Garbatella a Roma.

L’endoterapia

L’endoterapia è una tecnica arboricolturale che prevede l’iniezione (se viene esercita una pressione esterna) o l’infusione (se a pressione zero) direttamente nel sistema vascolare della pianta di una soluzione con all’interno il principio attivo che si vuole far assorbire.

Può essere utilizzata per trattamenti di vario tipo come concimazioni, iniezioni di sostanze fitostimolanti o trattamento di fitopatie di varia natura.

Prevalentemente la utilizziamo per trattamenti insetticidi e funghicidi che mirano all’eliminazione dell’infestazione di insetti e funghi nocivi per la pianta.

Si tratta di una specie di flebo che viene fatta all’albero, o alla palma, con lo scopo di sfruttare il flusso xilematico della pianta, che si occuperà di traslocare il principio attivo iniettato in tutta la chioma.

Tempi, modalità e tipologie di flusso dipendono dalla specie arborea, dal periodo dell’anno e dal principio attivo da utilizzare. La valutazione di tutte le variabili deve essere effettuata solo da personale altamente qualificato, pena il rischio di drastica riduzione dell’efficacia del trattamento, fino ad arrivare a pericolosi fenomeni di fitotossicità che non solo renderebbero vano il trattamento ma sarebbero persino deleteri per il paziente.

I principali vantaggi della tecnica endoterapica sono:

  • nessuna dispersione di prodotti chimici tossici nell’ambiente, garantendo il rischio nullo per le persone e per l’ambiente;
  • nessun danno all’entomofauna;
  • contenimento della dose di principio attivo da utilizzare;
  • altissima efficacia del trattamento, di gran lunga migliore di qualsiasi tecnica di aspersione in chioma;
  • persistenza nel tempo, permettendo di intervenire per alcuni parassiti anche una sola volta all’anno.

I parassiti contrastabili sugli alberi con l’endoterapia sono molteplici, in ambito urbano si effettuano trattamenti prevalentemente contro i seguenti insetti: minatori fogliari (es. Cameraria ohridella), afidi (Corythucha ciliata), coleotteri, lepidotteri, psille, acari, processionarie delle conifere e delle querce.

Tra le malattie fungine si trattano maggiormente: Guignardia aesculi, antracnosi del platano e dell’ippocastano, mal dell’inchiostro del castagno, ecc.

Sulle palme l’endoterapia risulta abbastanza efficace contro il punteruolo rosso (Rhynchophorus ferrugineus), soprattutto se abbinata ai trattamenti in chioma.

Trattamento endoterapico su palma delle Canarie (Phoenix canariensis) radicata all’interno del giardino di una prestigiosa ambasciata a Roma.

Contatti

328 19 44 633

info@romagiardini.it

Piazza Oderico da Pordenone, Roma

Contattaci e costruiremo insieme il giardino dei tuoi sogni

Contattaci ai recapiti qui affianco o compila il modulo di contatto e ti richiameremo noi.

Fisseremo un appuntamento per un sopralluogo e poi ti faremo avere una proposta e un’offerta per la realizzazione del tuo spazio verde. Tutto gratuitamente!

Share This